“Wanted” – Film – Telebolero 28/2008

Cosa combina quel “diavolo”… di Angelina!
Fa caldo, a tratti caldissimo. Per chi, come noi della redazione, è rimasto in città e affronta più volte al giorno la micidiale morsa dell’asfalto rovente questi sono giorni sofferti… Per fortuna, oltre alle loro distese di cemento le metropoli offrono anche qualche vantaggio e in nostro soccorso giunge… la programmazione estiva delle sale cinematografiche! E non ci riferiamo solo al confortante abbraccio dell’aria condizionata (chi non ha mai pensato nelle più torride giornate d’estate di infilarsi in un cinema solamente per poter godere di un paio d’ore di fresco?): in questo caso specifico ci riferiamo soprattutto ai brividi e alla pelle d’oca che la proiezione di qualche pellicola ha il potere di scatenare. “Wanted – Scegli il tuo destino”, infatti, thriller surreale uscito nelle sale italiane lo scorso 2 luglio, ha un ottimo potenziale… refrigerante!
Tranquilli, non si tratta di un horror, ma dell’adattamento su pellicola di un fumetto sceneggiato da Mark Millar e disegnato da J. G. Jones pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti fra il 2003 e il 2004. Sa un po’ di “già visto”, forse, basta pensare allo storico filone di traduzione dei fumetti in pellicole blockbuster che va da Superman a Batman passando per l’Uomo Ragno e i Fantastici quattro. Tuttavia, il supereroe di turno vanta una particolarità: invece che salvarle, lui le vite le… distrugge!

La setta dei killer
Ecco, in breve, la trama: del tutto ignaro dei poteri straordinari che in realtà possiede, il povero Wesley è un giovane, insignificante impiegato dall’esistenza squallida: perseguitato dai rimproveri del proprio capo – non del tutto fuori luogo, vista la pigrizia del nostro “eroe” – e persino tradito dalla fidanzata. Tutto cambia quando viene abbordato vicino alla cassa di un negozio da una donna bellissima di nome Fox che gli rivela di aver conosciuto molto bene suo padre. Per Wes è una rivelazione sconvolgente: quel padre che credeva morto poco dopo la sua nascita in realtà è stato ucciso solo il giorno prima e, cosa ancor più scioccante, era il più grande assassino su commissione di tutti i tempi. Esortandolo a vendicare l’omicidio del padre, Fox conduce il ragazzo in seno all’organizzazione di “giustizieri” di cui fa parte, la “Fratellanza”, una società segreta che lo addestrerà duramente, mostrandogli come usare i poteri sovrumani e il talento da killer ereditati dal padre e trasformandolo, di fatto, in un “supersicario”…

L’avventura è donna
Il film, dunque promette combattimenti a manetta, pioggia di pallottole (con traiettorie anche assai curiose, vedere per credere…), sangue e scene mozzafiato. Ma non disperi chi, più che al talento per gli omicidi è interessato al talento artistico: basta dare una scorsa alla locandina per rendersi conto che in questa pellicola fracassona non manca neanche quello, seppur in chiave “a fumetti”. Nell’elenco degli attori, infatti, brillano anche i nomi di autentiche stelle, a cominciare dal premio Oscar Morgan Freeman che intepreta Sloan, il capo della setta segreta dei sicari. Il protagonista, il ventinovenne James McAvoy, vanta una carriera di tutto rispetto: lo ricordiamo recentemente in “Espiazione” con Vanessa Redgrave e prima, fra gli altri, in “L’ultimo re di Scozia” e “Le cronache di Narnia”, dove era il simpatico fauno Tumnus. Aria innocente e una vaga somiglianza con il nostrano Silvio Muccino, James è al suo primo film d’azione e ha recentemente confessato che, prima di essere chiamato per questo ruolo, mai aveva pensato di poter dare il meglio anche in una storia così avventurosa. Ma il nome di maggior richiamo su quella locandina è un altro: quello della sexissima, magrissima e atleticissima Angelina Jolie, la superdonna che, vestendo i panni della micidiale Fox, ha dato la birra a tutti i colleghi maschi in scene ad altro rischio mentre la squadra di controfigure a sua disposizione, quasi sempre, riposava ai margini del set. Ecco, allora, quale potrebbe essere per le nostre accaldate lettrici, soprattutto per quelle con tanto di lavoro sfiancante e bimbi a carico, un altro buon motivo per godersi questo film pieno di effetti speciali al posto della “solita” commedia romantica: vedere all’opera questa diabolica Angelina, quando nella mente di tutte noi è stampata a fuoco l’immagine del suo pancione gemellare (le due bimbe sono attese per il prossimo 19 agosto) e della sua lunga coda di figli, adottati o meno, non potrà che darci coraggio: siamo forti, ragazze, guardate quello che riusciamo a combinare!

Lascia un commento