Buona notte e sogni rosa

L’anno scorso, quando ci siamo trasferiti nel nuovo appartamento, ho dovuto ripensare completamente la stanza di mia figlia.

Avevo un grosso vincolo – arredarla riciclando quanto già possedevamo -, ma le avevo anche promesso che non sarebbe stata più la cameretta di una bambina, bensì uno spazio a misura della ragazzina in cui si sta trasformando.

Da parte sua, Angelica aveva manifestato solo un altro desiderio: che a legare il tutto ci fosse un filo… fucsia.
Una richiesta assai ragionevole che mi è stata anche di ispirazione per un rapidissimo restyling di vecchi armadi bianchi Ikea – che abbiamo personalizzato con adesivi da parete in tinta di Grandora – e soprattutto per un riutilizzo scenografico della modesta rete con materasso matrimoniale che “avanzava” dalla vecchia casa.

Una morbida testata completamente “home made”

Per trasformare la vecchia rete in un letto tutto nuovo, di cui la ragazza di casa potesse andar fiera, sono stati sufficienti:

un bel tessuto di lino fucsia (!) scelto e ordinato su tessuti.com,
– due tavole di compensare comprate e fatte tagliare su misura presso un Bricocenter (un grazie speciale al mio Papà che si è prestato a fare questa come molte altre commissioni al mio posto),
– placchette di metallo e viti per unire le due tavole,
– smalto bianco per laccare la parte del legno che sarebbe rimasta a vista,
gomma piuma (acquistata su Amazon),
bottoni di metallo foderabili a pressione (si trovano comunemente in merceria),
– trapano,
– avvitatore,
– sparapunti,
– ago da materassaio e filo grosso e resistente per creare l’effetto trapuntato,
– ferro da stiro (per spianare le pieghe del tessuto a lavoro terminato)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

 

Lascia un commento